Pubblicità

Le bacche di acai, chiamate anche “le bacche della bellezza”, sono piccoli frutti di colore violaceo della foresta pluviale sudamericana, ricche di fibre, proteine e vitamine con un alto potere antiossidante. Scopriamo insieme le proprietà delle bacche di acai e quali benefici apporta alla nostra salute, partendo dalle caratteristiche generali.

Bacche di Acai: caratteristiche generali

Considerate il frutto più nutriente dell’Amazzonia, le bacche di Acai sono il frutto di una palma che vive in questa parte del globo, concentrata in particolare nelle foreste settentrionali del Brasile. Il nome scientifico della pianta è Euterpe oleracea e appartiene alla famiglia delle Arecaceae. La pianta può crescere fino a raggiungere anche i 20/30 metri di altezza e ha foglie pinnate che possono misurare anche 2 metri, da cui pendono i piccoli frutti. Il riconoscimento di “frutto più nutriente di tutta la foresta amazzonica” è stato dato alla Bacca di Acai solo di recente, in seguito ad una ricerca etnobotanica che ne ha accertato le proprietà e i valori nutrizionali.

Le bacche di Acai sono giunte a Rio de Janeiro intorno agli anni ’70-80. A portarli in città furono i Brasiliani del nord trasferiti a Rio, che ne hanno diffuso le i benefici e lo hanno reso popolare. Inizialmente era utilizzato solo per trattare problemi digestivi o malattie della pelle, ma poi le proprietà del frutto, scoperto da alcuni scienziati che hanno approfondito gli studi sulla foresta amazzonica, sono state studiate a fondo fino a riconoscergli proprietà antinfiammatorie, anticancro, energetiche e tanti altri benefici che interessano tutto l’organismo. Il frutto è da secoli consumato da varie tribù amazzoniche e dai brasiliani e cresce generalmente nelle zone paludose. Per la forma somiglia molto ai mirtilli e ha un sapore che si avvicina al cioccolato, che piace tanto ai consumatori.

Oggi la richiesta di bacche di acai è aumentata notevolmente, soprattutto perché sono state rese note le notevoli proprietà benefiche e l’utilizzo si è spostato anche in altri campi tipo la cosmetica. La palma sudamericana “Acai”, nota anche come albero della vita, è diventata quindi talmente famosa da diventare in poco tempo un vero business commerciale. Un particolare importante da sapere riguarda proprio le proprietà naturali dell’Acai: è stato infatti accertato che le proprietà di questo frutto restano attive solo per 24 ore dopo la raccolta. Quindi, le bacche di Açaì, per mantenere intatte le proprietà, devono essere caricate in ceste e trasportate subito dopo il loro raccolto. Nei luoghi di raccolta, questa operazione viene fatta di notte, in maniera da essere sul mercato la mattina seguente.

Bacche di Acai: proprietà

Le bacche di Acai hanno diverse proprietà, tra cui:

Antiossidante: grazie all’alta presenza di antociani, le bacche di Acai contrastano i radicali liberi e combattono l’invecchiamento precoce.

Antinfiammatoria: l’elevata quantità di steroli presenti in queste bacche, è assicurata una efficace azione antinfiammatoria. Inoltre, le bacche di Acai contribuiscono a supportare il sistema immunitario ed a prevenire reazioni allergiche. Oltre a proteggere l’organismo dagli attacchi dei radicali liberi, queste bacche presentano anche proprietà anti-cancro. Infatti, pare che i polifenoli contenuti nelle bacche di Acai aiutano a diminuire la proliferazione delle cellule cancerogene addirittura fino all’86%. In pratica, le sostanze presenti nelle bacche di Acai agiscono eliminando le cellule tumorali prima che si propaghino ulteriormente. Le bacche di Acai hanno anche proprietà calmanti e aiutano a regolare il livello di stress. Secondo alcuni studi che però attendono di essere approfonditi, il loro consumo potrebbe prevenire anche i sintomi caratteristici della menopausa, e può contribuire anche a migliorare i rapporti sessuali, agendo con un’azione profonda sui vasi sanguigni che porterebbero ad una maggiore irrorazione degli organi genitali, in particolare per gli uomini. Le proprietà digestive delle bacche di Acai hanno invece l’effetto di combattere la stipsi e regolarizzare efficacemente l’intestino.

Bacche di Acai: benefici

I benefici per la salute apportati dalle bacche di Acai sono numerosi. Tra essi vi è l’aumento dell’energia, dovuto al concentrato di vitamine contenuto in esse; favorisce la perdita di peso, in quanto riduce in maniera notevole il senso di fame e permette di raggiungere un significativo livello di sazietà, sempre dovuta al contenuto proteico. I benefici delle bacche di Acai sono un po’ in tutto l’organismo e interessano anche il sistema immunitario, grazie agli antiossidanti che aiutano a disintossicare il corpo e a rafforzare il sistema immunitario contro le infezioni.

Anche il tessuto muscolare trae beneficio dalle bacche di Acai: infatti, queste bacche rigenerano il tessuto muscolare si e rafforzano le articolazioni, grazie soprattutto ad un componente, la glucosamina, una sostanza che consente di mantenere elastiche le cartilagini e le membrane che supportano le articolazioni. L’azione delle bacche di Acai permette anche di ridurre il colesterolo, grazie alla presenza di acidi grassi come omega-3, omega-6 e omega-9, che hanno anche un effetto benefico sul sistema circolatorio. Infine, l’elevato apporto di fibre dell’Acai favorisce la regolarità intestinale stimolando il drenaggio dei liquidi in eccesso.

Bacche di Acai: valori nutrizionali e calorie

Le bacche di acai sono un vero concentrato di vitamine, antiossidanti, amminoacidi e sali minerali. Ecco cosa contengono:

  • potassio;
  • fibre vegetali per il corretto funzionamento dell’intestino;
  • calcio;
  • fosforo;
  • proteine;
  • vitamine A, B1, B2, B3, E e C;
  • acidi grassi Omega-9 e Omega-6 che migliorano l’aspetto dei capelli, della pelle e fortificano le unghie.

In 100 grammi di polpa di bacche di Acai sono contenute 47,5 calorie.

Bacche di Acai: tutti gli utilizzi

L’utilizzo delle bacche di Acai è conosciuto non solo in cucina ma anche in altri campi. Innanzi tutto, è noto il succo derivato dalla spremitura delle bacche di Acai, che si può bere puro o diluito insieme ad altri liquidi come acqua minerale o spremute. Oltre che come alimento, le bacche di Acai trovano largo utilizzo anche nella cosmetica e nei prodotti di bellezza. Infatti, da queste bacche viene estratto un olio quasi miracoloso per la pelle e sono numerosi i prodotti che contengono Olio di Acai, ritenuto importante per l’elevata concentrazione di antiossidanti, utili a tenere lontana l’azione dei radicali liberi. Inoltre, studi specifici dimostrano che l’Olio di Acai può essere una valida alternativa ad alcuni oli tropicali utilizzati per confezionare prodotti di bellezza come balsami, creme per il corpo e tanti altri prodotti per migliorare lo stato della pelle e combatterne l’invecchiamento.

Bacche di Acai: controindicazioni ed effetti collaterali

In base agli studi e agli esperimenti pervenuti sino ad oggi sul consumo delle bacche di Acai non sono stati riscontrati particolari controindicazioni o effetti collaterali. Le bacche hanno un lieve effetto stimolante, dovuto alla presenza di teobromina, una sostanza simile alla caffeina che, se consumata in grosse quantità giornaliere, può dare origine a stati di ansia e di insonnia. In ogni caso, per evitare il rischio di qualche evento negativo, è consigliabile rivolgersi al medico prima di utilizzare integratori a base di Acai, soprattutto se si assumono farmaci.

E’ comunque importante attenersi ad alcune avvertenze prima di consumare le bacche di acai: ad esempio non consumarle durante la gravidanza e nel periodo dell’allattamento, evitare di farle assumere ai bambini e, in presenza di allergia ai pollini o ad alcuni frutti di bosco, si consiglia di evitare il succo di Acai. Inoltre, in seguito a dei focolai della malattia di Chagas segnalati nel 2006 nello Stato amazzonico del Parà, che sono stati associati al consumo del frutto della palma di Acai, è consigliato un consumo moderato del succo delle bacche di Acai, in attesa di una conferma della sua estraneità ai fatti. Ciò non toglie che le bacche di Acai costituiscono un’ottima fonte di sostanze antiossidanti, aminoacidi essenziali, vitamine, fibra e acidi grassi.

Previous

Mango: proprietà, benefici, valori nutrizionali, calorie, utilizzi e controindicazioni

Next

Frutto della passione (maracujà): proprietà, benefici e controindicazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Disclaimer
*Le informazioni fornite su filnita.com sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, veterinari, fisioterapisti, etc.).

Potrebbe Interessarti Anche