Pubblicità

Beach Soccer: i benefici, le calorie consumate, l’alimentazione consigliata, l’abbigliamento più adatto e gli accorgimenti da seguire

Molto praticato su qualsiasi spiaggia, ad oggi riconosciuta come disciplina dalla FIFA, il beach soccer nasce in Brasile negli Anni Ottanta.

Si tratta di un’attività praticata a piedi nudi sulla sabbia, motivo per cui la palla è notevolmente più leggera rispetto alla canonica utilizzata, tra 2 piccole squadre di 5 giocatori, compreso il portiere, in un campo di dimensioni molto ridotte rispetto a quello da calcio tradizionale: 37 metri di lunghezza X 28 metri di larghezza.

Proprio per il gioco a piedi nudi e la presenza di una sfera particolarmente leggera, questo sport permette giochi acrobatici e sprint ricchi di colpi di scena, un bello spettacolo per gli occhi, oltre che particolarmente divertente per chi lo pratica.

Ma non solo, il beach soccer è un’attività con diversi benefici, e oggi li andremo a vedere assieme alle calorie che questo sport consente di consumare, l’alimentazione consigliata, l’abbigliamento più adatto da indossare e gli accorgimenti da seguire se si vuole praticarlo funzionalmente alla propria salute.

 

Benefici

Il beach soccer permette di avere molti benefici, purché sempre praticato in maniera corretta.

Si tratta di benefici sia fisici che psicologici, eccone i maggiori:

  • Miglioramento della coordinazione;
  • Miglioramento della funzionalità respiratoria e cardiovascolare;
  • Ottimo effetto anti ipertensivo;
  • Ottima prevenzione dell’osteoporosi;
  • Stimolo della mineralizzazione ossea;
  • Miglioramento notevole della forma fisica (a livello muscolare e metabolico);
  • Ottimo per scaricare ansia e stress della vita quotidiana;
  • Promuove la socializzazione, grazie al gioco di squadra;
  • Ottimo in caso di riabilitazione post infortunio: in quando non si raggiunge obbligatoriamente un’alta velocità di training, piuttosto si lavora ad alta attività metabolica;

 

Calorie consumate

Come per tutti gli sport sulla sabbia, le calorie che si possono consumare sono davvero molte, grazie a 2 diversi fattori:

  • Maggior sforzo, dovuto alla presenza di un terreno morbido, quale la sabbia;
  • Maggiore sudorazione, dovuta al clima estivo, o comunque non freddo;

In sostanza, quando si gioca a beach soccer, si possono arrivare a consumare sino a 200 kcal in soli 30 minuti di attività intensa.

Insomma, uno sport divertente che favorisce la tonicità, l’elasticità, la muscolatura e la forza del nostro corpo, rendendoci più forti e permettendoci di consumare molte calorie.

Ovviamente, così come per tutte le dinamiche alimentari, se si vuole dimagrire con questa attività, bisogna tenere in considerazione il deficit calorico tra ciò che si assume e ciò che si consuma quotidianamente.

 

Alimentazione

L’alimentazione migliore da seguire, in caso di sport estivi sulla spiaggia, si basa prima di tutto sull’idratazione: elemento cardine.

Ricordiamo infatti che giocare sotto al sole, con la alte temperature, favorisce la disidratazione; per questo è molto importante reintegrare costantemente, durante e dopo l’attività fisica, acqua e Sali minerali, soprattutto attraverso bevande idrosaline, onde evitare perdita di forza, di resistenza, affaticamento precoce e, ovviamente, la disidratazione corporea più grave.

Per quanto riguarda l’alimentazione vera e propria, importanti i pasti leggeri, composti soprattutto da:

  • Pasta in bianco o riso;
  • Carne magra;
  • Pesce magro;
  • Grana;
  • Verdure crude o cotte;

Meglio evitare, invece:

  • Carne e pesce grassi;
  • Sughi elaborati e pesanti;
  • Fritti;
  • Alcool;
  • Bevande gassate e zuccherate;

Questo perché il beach soccer è un’attività prevalentemente al caldo, e questa tipologia di clima tende a rallentare di molto la digestione.

 

Abbigliamento

Quando si gioca a beach soccer, nonostante il caldo, si dovrebbe sempre preferire l’utilizzo di magliette di cotone leggero, in quanto riparano dai raggi UV, asciugano il sudore e assorbendone l’eccesso, funzione molto utile soprattutto durante le giornate particolarmente ventose. I colpi di vento improvvisi possono essere pericolosi sia per questioni di raffreddamento, che per i così detto ‘colpo della strega’.

Per quanto riguarda i piedi, ovviamente si gioca scalzi; anche perché, solitamente, la sabbia dei campi da beach soccer viene spesso bagnata.

 

Accorgimenti

Ma vediamo ora quali sono gli accorgimenti maggiori da seguire per giocare a beach soccer:

  1. Avere una buona preparazione tecnica e fisica: dato lo sforzo maggiore che il terreno morbido richiede;
  2. Consumo costante di acqua e bevande idrosaline: data la maggiore sudorazione che il clima provoca. Basti pensare che la perdita del solo 2% di acqua sul volume totale influisce sulle capacità fisiologiche, ed il 5% comporta il rischio di crampi. Migliore ancora il consumo di acqua minerale, per reintegrare i Sali persi e meglio ancora se ricca di calcio e una buona quota di bicarbonato, al fine di agevolare l’eliminazione di acido lattico.
  3. Utili gli integratori di magnesio: per nutrire i muscoli durante la partita, e rilassare corpo e mente subito dopo, in quanto agevola il corpo nell’utilizzo della serotonina, il famoso ormone del buon umore;
  4. Preferire sempre maglie in cotone leggero e traspirante: per far assorbire il sudore e proteggere la pelle dai raggi UV;
  5. Aggiungere un pizzico di sale in più durante i pasti: al fine di evitare la perdita eccessiva di liquidi durante il gioco, e così scongiurare crampi, colpi di calore e collassi;
  6. Bagnare, se possibile, spesso il campo: per evitare che la sabbia sia eccessivamente calda a contatto con i piedi nudi;
Previous

Beach Tennis: i benefici, le calorie consumate, l’alimentazione consigliata, l’abbigliamento più adatto e i consigli da seguire

Next

Calcetto: i benefici, le calorie consumate, l’alimentazione consigliata, l’abbigliamento e gli accessori più adatti e qualche consiglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Disclaimer
*Le informazioni fornite su filnita.com sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, veterinari, fisioterapisti, etc.).

Potrebbe Interessarti Anche