Pubblicità

I ceci sono i semi di una pianta appartenente alla famiglia delle Fabaceae, la semina avviene in primavera e la raccolta in estate, tra giugno e settembre.

E’ una pianta antichissima, proveniente dall’oriente ed è il terzo legume più consumato al mondo dopo i fagioli e la soia.

Sono due le varietà principali, una occidentale dalla forma più grande e dal colore giallognolo ed una orientale più piccola, dal colore tendente al rossastro.

Le proprietà benefiche dei ceci

  • Proprietà remineralizzanti: l’alto contenuto di minerali associati alla vitamina K rappresentano un supporto indispensabile per la formazione e la salute delle ossa. Il potassio tiene sotto controllo la pressione arteriosa, il magnesio aiuta l’organismo a prevenire l’infarto e l’ictus in quanto la sua presenza apporta benefici alla circolazione sanguigna, abbassando i livelli di un aminoacido. La lecitina abbassa i livelli di colesterolo cattivo LDL.
  • Proprietà antidepressive: gli omega -3 contenuti nei ceci prevengono stati depressivi e hanno la capacità di abbassare i trigliceridi.
  • Proprietà regolatrici: la buona quantità di fibre contenute nei ceci svolge un’azione regolatrice delle funzioni dell’intestino e dei livelli di glucosio nel sangue.
  • Proprietà rinforzanti: i ceci, grazie ai minerali in essi contenuti, rappresentano un toccasana per l’organismo, caricandolo di energia. Apportano benefici a coloro che hanno carenza di ferro e assieme alle vitamine del gruppo B contribuiscono a integrare le carenze anemiche, sono consigliati per le donne in gravidanza e per coloro che seguono diete vegetariane e vegane. La vitamina C contribuisce a rinsaldare il ferro e innalza le difese immunitarie proteggendo il corpo da infezioni e mali di stagione.
  • Proprietà depurative: i ceci proteggono il fegato prevenendo alcune patologie come la cirrosi epatica e l’epatite.
  • Proprietà antiossidanti: le saponine e le sostanze fitochimiche sono in grado di ridurre il rischio di tumore al seno nelle donne.
  • Proprietà sazianti: le fibre e i carboidrati complessi mantengono gli zuccheri ad un livello adeguato, e per questo motivo i ceci sono indicati per diete e per chi soffre di diabete. Non contenendo glutine, sono consigliati per gli intolleranti.

Come pulire i ceci

Appena acquistati, i ceci non possono essere cotti immediatamente, ma richiedono delle ore in cui devono stare in ammollo per ammorbidirsi e cuocere meglio. Nell’acqua, si può aggiungere il bicarbonato per facilitare l’operazione e il tempo deve essere di circa 12 ore.

La cottura deve avvenire a fiamma media e con un coperchio. Potete aggiungere nell’acqua un filo d’olio, sale e pepe nero. Per rendere i ceci più gustosi, potete arricchire il brodo con cipolle e carote.

Come cucinare i ceci

I ceci si possono preparare lessati per zuppe e vellutate. Da quando ha preso piede la dieta vegana, sono più apprezzati ed hanno conquistato la posizione che meritano per le loro proprietà salutistiche. Con i ceci si possono preparare hamburger e contorni per pesci e carni o ripieni.

Ricette con i ceci: primi piatti

Pennette ceci e gamberetti

Questo primo piatto, pennette ceci e gamberetti, è un abbinamento classico dove con i ceci è stata preparata una salsa che ha amalgamato bene la pasta, che è stata poi condita con i gamberetti. E’ una bella idea di utilizzare i ceci tanto benefici per la nostra salute e che dovremmo apprezzare di più per le sue proprietà e per la capacità di saziare con intelligenza. I gamberetti completano il piatto ricco di omega-3, già con i ceci.

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 gr di pennette
  • 250 gr di gamberi sgusciati
  • 250 gr di ceci lessati
  • 2 cipolle
  • 40 gr di carote
  • prezzemolo q.b.
  • 4 pomodorini
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b
  • pecorino romano q.b.

Procedimento:

Dopo aver lasciato per 12 ore almeno i ceci in ammollo, scolateli e cuoceteli in abbondante acqua salata.

Preparate un soffritto in poco olio extravergine d’oliva, con la carota pulita e tagliata a strisce sottili, la cipolla pulita e tagliata a rondelle e infine i ceci.

Passate il soffritto nel mix ed aggiungete il prezzemolo tritato, il sale e il pepe.

Pulite i gamberi e passateli in padella, aggiungendo una manciata di prezzemolo e i pomodorini tagliati a metà, quindi aggiustate di sale e pepe.

Lessate le pennette ben al dente, scolatele e versatele nella padella con i gamberetti.

Sulla fiamma bassa amalgamate bene le pennette ai gamberi, infine aggiungete la crema di ceci.

Mescolate bene ed aggiungete il pecorino romano.

Servite il piatto ben caldo.

Zuppa di ceci e funghi porcini

Non potevamo mancare di proporvi la zuppa di ceci che è la più buona fra le zuppe e noi l’abbiamo arricchita con i funghi porcini.

E’ la cena ideale nelle fredde giornate invernali, quando la sera si ritorna a casa tutti infreddoliti e la cosa che si desidera è cenare con un pasto caldo e appetitoso. Può essere mangiata con la pasta e insaporita con l’aggiunta di formaggi. E’ un piatto molto nutriente e sano.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr di ceci
  • 200 gr di funghi porcini
  • 1 litro di Brodo vegetale
  • 1 cipolla
  • salvia q.b.
  • 100 gr di pasta corta
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.
  • pecorino q.b.
  • parmigiano q.b.

Procedimento:

Pulite i funghi e tagliateli sottilmente.

Cuocete i ceci in abbondante acqua salata.

Scolate i ceci e frullateli aggiungendo un filo d’olio e poco brodo vegetale.

Preparate un soffritto in una padella capiente, con l’olio extravergine d’oliva e la cipolla.

Aggiungete i funghi e fateli insaporire per pochi minuti a fiamma media.

Aggiungete sia i ceci interi che quelli frullati e la salvia.

A questo punto unite il brodo caldo e regolate di sale e di pepe.

Continuate la cottura per 30 minuti.

Se desiderate aggiungere la pasta, cuocetela in abbondante acqua bollente, salata, scolatela e unitela ai ceci.

Amalgamate bene e servite la zuppa calda.

Aggiungete direttamente nel piatto, una spolverata di formaggio e un filo d’olio evo.

Ricette con i ceci: secondi piatti

I falafel

I falafel sono un piatto tipico della tradizionale meridionale, usati nella cucina araba e israeliana. Ve li vogliamo proporre perché oggi va tanto di moda preparare piatti a base di ceci. La dieta vegetariana e vegana non fa uso di proteine animali e i piatti a base di ceci, reintegrano l’organismo di questa carenza.

Per preparare i falafel si usano anche le fave. Potete servirli accompagnati a verdure di stagione.

Questa idea divertente è ideale come secondo piatto e può essere accompagnato con delle verdure di stagione e offrirlo a grandi e piccini.

Ne potete mangiare quanti ne volete perchè è un piatto completamente sano e il procedimento è molto semplice.

Provateli ne vale davvero la pena.

Ingredienti per circa 12 falafel:

  • 250 gr di ceci
  • prezzemolo tritato q.b.
  • Farina di ceci
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cipolla
  • Sale q.b.
  • pepe q.b.

Procedimento:

Mettete in ammollo i ceci il giorno prima per 12 ore, cambiate l’acqua e continuare a tenerli in ammollo per altre 12 ore.

Scolate i ceci e passateli al mixer, assieme alla cipolla tritata, il prezzemolo e un filo d’olio extravergine d’oliva.

Formate un composto omogeneo e insaporitelo con sale e pepe. Fate delle polpette rotonde, passatele nel pangrattato e mettetele in frigo per 40 minuti.

Friggete i falafel in olio bollente fino a che si sarà formata una crosta dorata.

Potete cuocere i falafel anche al forno per 20 minuti a 180°C. per un piatto sfizioso, ma totalmente sano.

Involtini di pesce con crema di ceci

Questo secondo piatto adatto sia per un pranzo che per un cena è gustosissimo, leggero e semplice da preparare. Si puo’ mangiare con un’insalata come contorno o delle verdure grigliate. Questi involtini sono molto piacevoli con la crema di ceci speziata e hanno un sapore deciso grazie al peperoncino. Dal punto di vista nutrizionale è un piatto completo di tutti i nutrienti di cui ha bisogno il nostro organismo; ricco di proteine e di vitamine e sali minerali.

Ingredienti per 4 persone:

  • 700 gr di filetti di sogliola
  • 200 gr di ceci lessati
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 cipolla
  • paprica q.b.
  • peperoncino q.b.
  • mandorle q.b.
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • Pangrattato q.b.
  • rosmarino q.b.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.

Procedimento:

Frullate i ceci con l’aglio, la cipolla, il sale, il peperoncino ed il prezzemolo aggiungendo un cucchiaio d’olio fino a quando diventeranno una crema spalmabile.

Stendete la crema di ceci sui filetti ed arrotolateli.

Ungete la carta forno, appoggiateci i filetti ed ungeteli con un filo di olio.

Cospargete con pane grattugiato, parmigiano e rosmarino ed infornare in forno ventilato a 200°C per 15/20 minuti.

Servite i filetti caldi sbriciolandoci sopra delle mandorle tostate.

Come cucinare i ceci: contorni

Panzerotti con farina di ceci

E’ un’idea sfiziosa e molto invitante questa dei panzerotti con farina di ceci, da proporre anche ai bambini e agli anziani per il suo basso potere calorico.

I più piccoli la scambieranno per patatine.

Questo contorno preparato con farina di ceci può essere proposto per accompagnare una frittura di pesce o una vellutata di ceci. La farina di ceci la potete preparare da voi, frullando i ceci secchi col mix e aggiungendo un po’ d’olio.

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 gr di farina di ceci
  • 15 grammi lievito di birra
  • q.b. olio di oliva
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • rosmarino q.b.
  • maggiorana q.b.

Procedimento:

La prima cosa da preparare è la pastella, sciogliendo il lievito di birra in poca acqua tiepida.

Disponete la farina di ceci su una spianatoia e fate una fontana, fate una buca e versate al centro il lievito con l’aggiunta di una punta di zucchero.

Amalgamate bene tutta la farina, aggiungendo all’impasto, un po’ alla volta, l’acqua tiepida e formate un composto liscio e uniforme.

Lasciate la pasta in lievitazione, per una notte.

Finita la lievitazione, aggiungete all’impasto il sale, il pepe, il rosmarino polverizzato e la maggiorana.

Preparate in una pentola l’olio e quando sarà ben caldo, con l’aiuto di due cucchiai, fate una formina e immergetelo nell’olio bollente.

La temperatura giusta si avrà quando immergendo il panzerotto, questo salterà a galla e si uniformerà.

Cuocete fino a che i panzerotti si imbiondiranno.

Fate scolare l’olio, posizionando i panzerotti sulla carta assorbente.

Serviteli utilizzando dei bastoncini da spiedini e degli stecchini.

Potete usare anche delle salse per accompagnare i panzerotti.

Previous

Come cucinare le carote: ricette facili e veloci

Next

Come cucinare i pomodori: ricette facili e veloci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Disclaimer
*Le informazioni fornite su filnita.com sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, veterinari, fisioterapisti, etc.).

Potrebbe Interessarti Anche