Pubblicità

Quante volte i capita di tornare a casa tardi, stanca morta e di buttarti a letto ancora truccata? Ebbene non deve capitare. Il risvolto della medaglia della bellezza del make up è la vecchiaia, il trucco a lungo andare, specie se tenuto per troppo tempo sul viso causa un invecchiamento precoce della pelle e può dar luogo a problemi quali acne, infiammazioni e punti neri. In questo articolo andiamo a scoprire come struccarsi correttamente e bene gli occhi e il viso.

Alt! Non sto dicendo che non bisogna truccarsi, ma che farlo troppo spesso e non sapere come struccarsi correttamente o saltare delle volte questo gesto può rivelarsi controproducente.

Sai come struccarti correttamente? Quali prodotti usi per struccarti? Quanto tempo c’impieghi? Ti strucchi sempre a fine giornata?

Sono domande da non sottovalutare, per la serie dimmi come ti strucchi e ti dirò chi sei.

Ci sono le ragazze da salviettina, quella da latte detergente, quelle da acqua calda e sapone e le meticolose che sanno struccarsi correttamente.

Levare il trucco non è un’impresa sempre semplice, specie se ne usi parecchio, ci vogliono dieci minuti buoni, un po’ di pazienza e i prodotti giusti.

Se ti strucchi male rischi di ritrovarti con pori ostruiti, pelle che non riesce a respirare e i primi accenni di rughe. Per questi motivi è importante trovare il tempo di struccarsi ma soprattutto farlo nel modo giusto.

Come struccarsi correttamente: cosa serve

Che cosa ti serve per struccarti correttamente? Cosa non dovrebbe mai mancare nel tuo beauty case in casa e in vacanza?

  • Latte detergente: riveste un ruolo importante, non aggredisce la pelle anzi la libera dal trucco in modo delicato ed efficace, indicati per le pelli secche;
  • Lozioni: ci si deterge il viso senza risciacquare, sono ottimi tonificanti e detergenti un ottimo esempio è l’acqua di rose;
  • Detergenti: non possono mancare, servono a pulire in profondità la pelle senza lasciare tracce di trucco. Esistono anche in versione mousse, ideali per le pelli grasse;
  • Salviette struccanti: decisamente non possono mancare, solo ideali per una struccatura rapida ed efficace e rinfrescano la pelle;
  • Dischetti, cotton fioc ed ovatta non possono assolutamente mancare.

Come struccarsi correttamente: gli step da seguire

Vediamo passo per passo come ci si strucca in modo corretto.

STEP 1 – Il detergente

Per prima cosa occorre detergere la pelle con un detergente adatto, che non sia aggressivo, che sia giusto per il nostro tipo di pelle e che non faccia troppa schiuma. Con l’acqua calda ed una spugnetta si massaggia il viso e si risciacqua.

STEP 2 – Latte detergente

Il latte detergente è il secondo passo per struccarsi correttamente, lo si massaggia con un dischetto sulle guance, poi su naso, mento e fronte. Questa operazione va ripetuta più volte finchè il dischetto non è pulito. Attenzione ai punti focali: contorno occhi e labbra; è bene usare un cotton fioc per esser sicuri di rimuovere tutto il trucco. Ricorda di usare poi un burrocacao alla vitamina E per reidratare le labbra. Il latte detergente va scelto in base alla tipologia di pelle, quindi grassa, secca o mista. Molto bene quelli arricchiti di vitamina B6, un’alternativa interessante è l’olio di cocco

STEP 3 – Il tonico

A questo punto con un batuffolo di ovatta si può massaggiare il tonico che chiude i pori, tonifica la pelle e rimuove gli ultimi residui di trucco. Può esser un’acqua di rose, l’aceto di mele o un infuso di prezzemolo per schiarire la pelle, l’importante è che non sia troppo aggressivo. Leggi anche: Tonico fai da te.

STEP 4 – La crema idratante

L’ultimo step per struccarsi bene è rappresentato dalla crema idratante, molto importante per nutrire e riequilibrare la pelle. La crema dev’esser ovviamente da notte o da giorno e adatta naturalmente alla tipologia di pelle.

Qualche consiglio utile per struccarsi correttamente e bene gli occhi e il viso:

  • non strofinare la pelle con forza, soprattutto gli occhi;
  • l’olio di cocco va bene, ma non è consigliabile per la pelle acneica;
  • occorre sempre risciacquarsi prima del tonico per eliminare anche i residui dei prodotti;
  • applica sempre la crema idratante dopo esserti struccata;
  • scegli prodotti naturali con agenti che non ti danneggino;
  • salviettine o latte detergente? Le salviettine sono ok per uno strucco veloce, ma solo una volta ogni tanto;
  • usare un solo prodotto è un metodo veloce ma non ideale, ogni prodotto ha il suo perché;
  • usare prodotti per il viso per struccare gli occhi è una cosa da non fare!
  • Usare lo scrub viso per rimuovere il trucco non è un bene, occorre strofinare e questo stressa ulteriormente la pelle, rimanda lo scrub al giorno dopo;
  • Il mascara e la matita vanno eliminati per bene sempre e comunque!

Come scegliere i prodotti struccanti

Per prima cosa, impara a leggere la lista degli ingredienti in modo da sapere che cosa andrai a spalmarti sul viso. Questo ti aiuta a prevenire anche un buon numero di seccature dovute alle allergie.

Secondo: scegli il prodotto in base al tuo tipo di pelle.

  • Se hai la pelle che tira opta per un olio, o per un latte detergente ricco di acidi grassi essenziali e soprattutto un detergente delicato;
  • Se hai la pelle grassa, non esagerare con i prodotti sgrassanti poiché ottieni l’effetto contrario ovvero irriti le ghiandole sebacee che sono spinte a produrre più sebo, scegli invece un buon tonico e fatti consigliare dal dermatologo per scegliere i prodotti giusti, assolutamente sconsigliati i prodotti grassi.

Alcuni prodotti struccanti si possono fare a casa, l’acqua di rose e gli oleoliti ad esempio, oppure si possono usare anche l’olio di cocco, l’olio di mandorle dolci e l’olio d’oliva o anche il burro di cocco. Si posso fare degli struccanti casalinghi anche con il kefir o con del normalissimo yogurt bianco, se casomai doveste aver finito il latte detergente.

E’ importante certamente dedicarsi a questo rituale la sera, per togliere il trucco ma anche per aiutare la pelle e liberarla da smog, tossine e sporco ma è importante ugualmente eseguirlo durante il giorno se non è più necessario essere truccati. Leggi anche: Pulizia del viso fai da te.

Previous

Fuoco di Sant'Antonio: cause, sintomi, rimedi naturali, alimentazione e consigli

Next

Come cucinare le zucchine: ricette facili e veloci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Disclaimer
*Le informazioni fornite su filnita.com sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, veterinari, fisioterapisti, etc.).

Potrebbe Interessarti Anche