Pubblicità

La Basilicata, regione attraversata e privilegiata dalla natura, offre sorgenti termali con acque e fanghi adatti a ridare benessere e tonicitá. Gli stabilimenti termali sono situati a Latronico nel Parco Nazionale del Pollino e a Rapolla nel comprensorio del Vulture.

Terme Lucane , Località La Calda – Latronico

Nonostante le proprietà curative delle acque delle sorgenti di Calda siano conosciute sin dalla preistoria, in stabilimento vengono utilizzate solo da pochi anni. Le Terme sono situate a 730 m s.l.m. e sfruttano acque di sorgenti classificate come bicarbonato-calciche e bicarbonato-calciche-solfuree.

E’ possibile praticare bagni, inalazioni, aerosol, nebulizzazioni, irrigazioni, polverizzazioni, cure idropiniche e cure balneo-fango-terapiche. All’interno del complesso sono presenti dei centri per :

  • fisioterapia e uno di terapia riabilitativa;
  • un centro estetico e uno di rimessa in forma;
  • grotte essudative;
  • un centro sportivo polivalente con piscine termali.

Presso le Terme La Calda si curano patologie quali: osteoartrosi primaria, reumatismi fibro-miositici, malattie dell’orecchio, naso e gola, dell’apparato respiratorio, dell’apparato digerente, del fegato e delle vie biliari, malattie della pelle e flebopatie.

Dove si trovano Le Terme di Latronico ?

Contrada Calda
85043 Latronico (Potenza).

Terme di Ala – Rapolla

Lo stabilimento termale nasce alla fine del XIX secolo, nel centro medievale di Rapolla. Le Terme di Ala sfruttano le proprietà di acque classificate salso-solfato-bicarbonato-calciche provenienti da tre sorgenti presenti nella contrada “Orto del Lago” a Rapolla. Tali acque sono utilizzate:

  • in balneoterapia per la cura di malattie dismetaboliche, distonie neurovegetative, malattie del sistema nervoso periferico, alcune nevrosi, disendocrinie, postumi di malattie articolari e malattie cutanee croniche.
  • con le inalazioni per curare malattie delle vie respiratorie, affezioni della faringe, della laringe, delle vie bronchiali, asma bronchiale e bronchite asmatiforme. Le inalazioni aiutano la fluidificazione ed eliminazione del muco residuo.
  • per i fanghi specialmente indicati per la cura di manifestazioni fibrositiche, malattie del sistema nervoso periferico quali: sciatica, mialgie, malattie periarticolari, osteoartrosi poliarticolare, spondiloartrosi, nodi di Heberden, rizartrosi, reumatismo uricemico, nevralgie, radicolalgie e nevriti secondarie a osteoartrosi, gotta articolare, artropatie dismetaboliche del reumatismo, reumatismo muscolare, miositi, fango addominale negli esiti di colecistectomia. I fanghi sono anche utilizzati per terapia cosmetica.

Dove si trovano queste Terme di Ala-Rapolla?

Via Melfi, 170
85027 Rapolla (Potenza).

 

Previous

Cos'è la crema di mandorle o burro di mandorle. Proprietà e benefici, ricette e dove comprarlo online

Next

Abbronzatura perfetta: come fare, consigli, trucchi, alimentazione e rischi da evitare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Disclaimer
*Le informazioni fornite su filnita.com sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, veterinari, fisioterapisti, etc.).

Potrebbe Interessarti Anche