Pubblicità

Melissa Estratto Secco Titolato 60 cpr KOS® è il rimedio naturale contro i dolori addominali di origine nervosa da stress: colon irritabile, meteorismo, crampi.

GENERALITA’

Forma di somministrazione

  • Compresse (confezione da 60 compresse).

Sostanze attive:

  • Melissa officinalis L. foglie estratto secco, 200 mg (titolato al 12% di acido rosmarinico su maltodestrine da mais).

Eccipienti: cellulosa microcristallina, magnesio stearato vegetale, silice colloidale.

Prezzo di listino

  • scatola da 60 compresse € 13,00.

*E’ un integratore alimentare, la spesa non è detraibile dalla dichiarazione dei redditi.

Azienda

KOS S.r.l. Laboratorio di erboristeria – Carmignano (PO) – Italia.

Melissa Estratto Secco 60 cpr KOS: descrizione, uso, prezzo controindicazioni ed effetti collaterali. Scopri per quali malattie si usa Melissa Estratto Secco, a cosa serve, come si usa, quando non dev'essere usato, le controindicazioni e gli effetti collaterali.
(Proprietà dell’immagine: Kos S.r.l.)

DESCRIZIONE

Melissa E.S. 60 cpr KOS® contiene l’estratto secco titolato di Melissa officinalis L. L’utilizzo di questa pianta medicinale è indicato per risolvere i problemi di somatizzazione ansiosa a livello dell’apparato gastrointestinale: dolori addominali (localizzati o diffusi) dovuti al colon irritabile o al meteorismo.

La ‘somatizzazione ansiosa’ si verifica quando uno stato di tensione nervosa prolungato è difficilmente gestibile (stress). A volte questo stato di tensione non porta particolari manifestazioni tipiche dell’ansia, e non viene riconosciuto dal paziente. La tensione prolungata si riversa invece sui nostri organi, in particolare sull’apparato gastro-intestinale (il più sensibile agli stati di stress emotivo). Ne conseguono sintomi fastidiosi:

  • dolori localizzati nella parte destra della pancia (colon irritabile);
  • dolori diffusi in tutta la pancia (meteorismo);
  • bruciore gastrico, reflusso-gastroesofageo;
  • altri sintomi della somatizzazione nervosa quali nausea, mal di testa, stitichezza o diarrea, tachicardia.

Inoltre, spesso il paziente tende a ricondurre questi sintomi a cause organiche (come malattie dell’apparato digerente) e questo aumenta ancora di più lo stato di tensione, con ovvie conseguenze.

Al professionista sanitario bastano poche domande di verifica per riconoscere, invece, uno stato di somatizzazione ansiosa. In questo caso è necessario ridurre le cause dello stress (la prima cosa) o utilizzare tecniche di rilassamento (come il ‘Training autogeno’). Spesso però non si può sfuggire allo stress, e non c’è il tempo per le tecniche di rilassamento; la Fitoterapia ci viene in aiuto con la Melissa: la pianta medicinale più adatta a risolvere la somatizzazione ansiosa.

LA SUA AZIONE

Melissa E.S. 60 cpr KOS® (assunto con regolarità) fornisce al paziente tutte le proprietà benefiche della Melissa officinalis L.

1) Regola la motilità gastrointestinale

La melissa interviene sul tono della muscolatura liscia che avvolge i visceri addominali. Quando le contrazioni di questa muscolatura aumentano (per effetto dello stimolo nervoso) si avvertono forti dolori, in particolare nel lato destro della pancia dove si trova il ‘colon ascendente’. Melissa E.S. 60 cpr KOS® diminuisce gli spasmi dolorosi (azione antispastica).

2) Riduce la presenza di gas intestinali

La melissa riduce la presenza di gas intestinali, in questo modo diminuisce la tensione addominale (pressione) che questi gas esercitano nell’addome, provocando il dolore diffuso e la pesantezza. La tensione che i gas comportano è definita ‘meteorismo‘ e può essere accompagnata da eruttazione e flatulenza (oltre che da stitichezza o diarrea). L’azione di Melissa E.S. 60 cpr KOS® viene definita in questo caso ‘carminativa’.

3) Riduce lo stato ansioso a livello ‘centrale’

Melissa E.S. 60 cpr KOS® interviene a livello del metabolismo del GABA, e sul funzionamento della Tiroide; con queste azioni esplica un’attività sedativa centrale, riducendo lo stato ansioso che determina somatizzazione viscerale.

Melissa E.S. 60 cpr KOS® si è dimostrato inoltre efficace nel ridurre la tachicardia di origine psicosomatica (nervosa).

UTILIZZO

Le compresse vanno assunte per via orale con l’aiuto di un bicchiere d’acqua; l’assunzione non è indicata ‘al bisogno’, ma deve essere quotidiana e continua nel tempo. Vanno assunte 2 compresse al giorno, una la mattina ed una la sera prima di coricarsi.

Note:

Melissa E.S. 60 cpr KOS® può dare sonnolenza (vedi effetti indesiderati).

POSSIBILI EFFETTI INDESIDERATI

L’effetto indesiderato più comune è la sonnolenza, dunque l’utilizzo durante il giorno deve essere fatto con molta cautela se si devono guidare mezzi di trasporto o usare macchinari. A tal proposito, il consiglio che diamo sempre è quello di utilizzare il prodotto, di giorno, solo quando non si deve guidare, oppure di spostare la somministrazione diurna ad un orario diverso dalla mattina.

La sonnolenza può però essere un effetto ‘desiderato’, specialmente nella somministrazione serale per favorire il sonno.

Melissa E.S. 60 cpr KOS® può anche dare un modico abbassamento della pressione del sangue.

CONTROINDICAZIONI E CAUTELE

Consiglio

Nessun farmaco (o integratore) deve essere utilizzato dietro consiglio di persone che non siano professionisti sanitari qualificati (per es. farmacisti, medici, biologi, erboristi).

Non utilizzate farmaci (o integratori) dietro consiglio di persone non qualificate, solo perché esse ne hanno avuto giovamento: ognuno di noi è un caso “unico” che può essere valutato solo da un professionista.

Pediatria – Gravidanza – Allattamento

La melissa è controindicata nei bambini e nelle donne in gravidanza o in allattamento.

Malattie in atto

L’utilizzo del prodotto è controindicato nei seguenti casi:

  • glaucoma;
  • problemi alla tiroide;
  • pressione bassa (ipotensione).

Allergie, ipersensibilità ed intolleranze

Si raccomanda di osservare la composizione insieme al farmacista, sia riguardo i principi attivi sia riguardo gli eccipienti. Non somministrare il prodotto se siete allergici (o ipersensibili, o intolleranti) ad uno dei componenti.

Le manifestazioni allergiche (o di ipersensibilità, o di intolleranza) possono comparire anche per la somministrazione di sostanze che sono SIMILI CHIMICAMENTE a quelle che dovreste evitare. Le persone con tendenza a queste reazioni devono verificare anche la presenza di queste sostanze, insieme al farmacista o al medico.

Questo consiglio vale per tutti i prodotti che acquistate, particolarmente per quelli di origine naturale.

INTERAZIONI CON ALTRE SOSTANZE

L’uso contemporaneo di sedativi del sistema nervoso centrale aumenta gli effetti indesiderati, come la sonnolenza.

CONSIGLI FINALI

Si consiglia di conservare il prodotto ben chiuso, lontano da sbalzi termici, al riparo dalla luce e dall’umidità e ad una temperatura non superiore ai 25°C. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Come per l’utilizzo di qualsiasi altro prodotto (integratore o farmaco che sia) si consiglia SEMPRE di riferire al farmacista, o al medico, eventuali malattie in atto PRIMA dell’acquisto e dell’assunzione.

Previous

Crossfit: cos'è, benefici ed esercizi

Next

Tarassaco: ricette facili e veloci

About Author

Dr. Livio Chiesa

Dottor Livio Chiesa: Farmacista direttore, autore di testi farmaceutici e fitoterapici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Disclaimer
*Le informazioni fornite su filnita.com sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, veterinari, fisioterapisti, etc.).

Potrebbe Interessarti Anche