Pubblicità

Psicologo online? Per molti indispensabile durante il Lockdown

Il Lockdown è stato sicuramente un trauma per tutti: dalle donne agli uomini, dai più ai meno sensibili, dai più ai meno giovani.

E’ indubbio che ci sia stato un cambiamento nelle abitudini quotidiane e in molti casi il contatto prolungato tra più persone entro le stesse mura, unitamente al continuo stato di allerta in caso di uscita per approvvigionamento alimentare hanno creato un connubio perfetto generatore di insonnia, ansia, stress, depressione e altri tipi di sofferenza psicologica sul piano emotivo ed emozionale con ripercussioni anche a livello fisico (gastriti, coliti, etc…).

 

Ricerche Università di Padova: effetti del Lockdown sul sonno

Uno dei primi sintomi emersi in seguito al lockdown è stata l’insonnia, come rilevato anche da uno studio guidato da Nicola Cellini, docente di Psicologia Generale all’Università di Padova, e da Giovanna Mioni, Natale Canale e Sebastiano Costa, ricercatori dell’Università della Campania.

Si è scoperto che un campione di 1300 persone (18-35 anni), tra il 17 e il 23 marzo, ha registrato un notevole peggioramento della qualità del sonno a causa di:

  • Poca attività fisica;
  • Ridotta esposizione alla luce solare;
  • Timore di contagio;
  • Timore di crisi economica;
  • Ridotta attività sociale;

 

Risultati Progetto COCOS (Covid Collateral ImpactS)

Questo progetto ideato dalla professoressa Maria Rosaria Gualano e dal dottor Gianluca Voglino, si è occupato di valutare gli effetti del lockdown sui comportamenti e sullo stato psico-fisico degli italiani, nelle ultime 2 settimane della FASE 1 (19 Aprile – 3 Maggio 2020).

Dalle interviste condotte su un campione di 1500 persone sopra i 18 anni, l’impatto dei diversi disturbi è stato il seguente:

  • 23,2% Disturbi di ansia;
  • 24,7% Sintomi Depressivi;
  • 42,4 Disturbi del sonno (doppia possibilità in caso di giovani e/o donne);

La stessa professoressa Gualano ha dichiarato che bisogna preoccuparsi di queste problematiche allo stesso modo del Covid-19, in quanto la sofferenza psicologica potrebbe diventare essa stessa la prossima pandemia a livello mondiale.

Infatti le preoccupazioni per il lavoro, per la propria situazione economica, così come per l’approvvigionamento alimentare, nella mente delle persone occupano paradossalmente un posto più rilevante rispetto alla paura del contagio da Coronavirus. Questo accade perché la mente umana tende ad assegnare una grande importanza alla possibilità di garantirsi mezzi e denaro per continuare a sopravvivere e vivere.

Proprio in quest’ottica il sostegno psicologico risulta fondamentale, soprattutto quando reso disponibile con una semplice App del cellulare, facilmente utilizzabile da casa o da qualsiasi punto ci si trovi, che garantisce riservatezza nel rispetto della privacy ed ha un costo mensile minimo.

Cozily, l’app di supporto psicologico ai tempi del Coronavirus, garantisce sostegno psicologico nonostante blocchi e distanze, fornendo aiuto e percorsi terapeutici personalizzati per le diverse esigenze psicologiche ed emotive.

Perché l’assistenza è importante a partire dalla mente!

 

Il sostegno di Cozily: trovare rimedio a questi disagi psico-fisici

Internet, nonostante sia stato denigrato da molti e considerato come fonte di degenerazione moderna, probabilmente si può considerare una delle poche ciambelle di salvataggio durante il Lockdown.

Infatt nei momenti in cui la sofferenza è molta e le soluzioni per affrontarla non così tante, non bisogna arrendersi o ignorare il problema, proprio per evitare che questo peggiori e diventi più grave da trattare.

E’ proprio in questo contesto che viene in aiuto il supporto psicologico online a pagamento di Cozily: un sostegno accessibile h24, tramite una semplice App del cellulare e consente di parlare con esperti psicoterapeuti regolarmente iscritti all’Albo.

Ma non solo! Queste sedute virtuali sono:

  • Anonime: nel massimo di sicurezza e privacy, al fine di sentirti libero di parlare di qualsiasi cosa;
  • Assistenza professionale garantita: da parte di esperti iscritti all’Albo;
  • Disponibili h24: attraverso una semplice App;
  • Dove e quando vuoi: in qualsiasi luogo e a qualsiasi ora;
  • Economiche: 1 mese di intero abbonamento a questo servizio, ha il costo minore di una classica seduta tradizionale da uno psicoterapeuta con le stesse competenze;
  • Sicuro: il tutto viene sempre criptato secondo lo standard internazionale HIPAA;

Un servizio che non ti abbandona mai!

Da non dimenticare il fatto che Cozily durante il periodo di Lockdown ha offerto 10 giorni di supporto psicologico gratuito a tutti gli operatori sanitari d’Italia, per esprimere aiuto e vicinanza per il loro operato. Inoltre, per tutti i nuovi utenti che si sono iscritti per la prima volta sull’app durante quel periodo così stressante, sono stati offerti 2 giorni gratuiti, in aggiunta al primo giorno di download dell’App.

 

 

Previous

Medicina estetica: cos’è, la sua storia, gli inestetismi e i trattamenti e a che figura rivolgersi

Next

Materassi in memory foam agli ioni d’argento: le caratteristiche, i vantaggi e le migliori proposte sul mercato online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Disclaimer
*Le informazioni fornite su filnita.com sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, veterinari, fisioterapisti, etc.).

Potrebbe Interessarti Anche