Pubblicità

Quando non conoscevo la cucina vegana, credevo che la preparazione dei secondi piatti fosse troppo complicata. Ho dovuto ricredermi perché non si discosta tanto dal procedimento classico, si possono ugualmente realizzare secondi piatti vegani molto gustosi e che fanno bene alla salute.. La cosa mi fa molto piacere perchè anche la mia famiglia ha abbandonato l’idea di mangiare carne e per migliorare non è mai troppo tardi.

Non è vero che i vegani mangiano male o cibi poveri di nutrienti. Ecco allora che vi propongo delle ricette vegane molto sfiziose che ve lo dimostrano e con cui potete preparare dei pranzetti davvero appetitosi e per tutti i gusti.

Secondi piatti vegani: 5 ricette vegane veloci e facili

Involtini di verza con cous cous alle erbette

Una ricetta vegana originale che potete preparare per tutte le occasioni. Questi involtini di verza riempiti col cous cous e ricchi di verdure sono molto gustosi e nutrienti.

Ingredienti:

  • 120 gr di cous cous
  • pepe q.b.
  • salsa di soia q.b.
  • 2 carote
  • 1 verza
  • 2 dl di brodo vegetale
  • erba cipollina q.b
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • 1 cipollotto
  • succo d’arancia q.b.
  • timo q.b.
  • 1 ciuffetto di sedano

per la crema:

  • 500 ml di latte di riso
  • 2 cucchiai di farina
  • noce moscata q.b.
  • pepe q.b.
  • 1 cucchiaino di salsa di soia
  • un filo d’olio evo

Procedimento:

Preparate il brodo vegetale.

Tostate il cuscus in una padella per 10 minuti.

Unite il brodo bollente e lasciate riposare fin quando il cous cous si sarà gonfiato.

Tritate il cipollotto insieme al timo e fatelo cuocere con un cucchiaio d’acqua e due d’ olio, a fuoco vivace.

A questo punto aggiungete le carote e il sedano tritati e un altro cucchiaio d’acqua e lasciatelo evaporare.

Spegnete la fiamma e aggiungete il cous cous.

Lavate la verza e sbollentatela, ricavando le foglie esterne e asciugatele con un canovaccio pulito.

In una casseruola, preparate una cremina con il latte di riso e aggiungeteci lentamente la farina, mescolando, per evitare di creare grumi e a fiamma bassa.

Aggiungetevi anche un filo d’olio e insaporite con il pepe nero, la noce moscata e la salsa di soia; il risultato sarà una crema abbastanza liquida.

A questo punto, sovrapponete le foglie di verza a due a due e ponete all’interno, il ripieno di cous cous e verdurine.

In una pirofila da forno, stendete un mestolo di crema e adagiate gli involtini che man mano che preparate, andate a richiudete e poggiare gli uni accanto agli altri.

Guarnite gli involtini con le mandorle tritate, il timo, il pepe, l’erba cipollina e la salsa di soia a filo.

Coprite con la crema rimasta e spolverate sopra il pangrattato.

Coprite gli involtini con la carta alluminio e toglietela gli ultimi 5 minuti per permettere la gratinatura.

Cuocete in forno per 20 minuti.

Il sandwich vegano per tutte le ore

Spesso, quando abbiamo poco tempo, abbiamo la cattiva abitudine di mangiare la prima cosa che capita e ci mangiamo un super panino imbottito di colesterolo cattivo. Con questo sandwich vegano, possiamo avere la sicurezza di mangiare sano, senza il rischio di danneggiare le nostre arterie.

Lo possiamo preparare quando abbiamo del tempo a disposizione e avvolgerlo con la pellicola trasparente e conservarlo in frigo anche per 48 ore. Al momento di mangiarlo, lo mettiamo un minuto nel microonde ed è buonissimo come appena fatto. Gli ingredienti sono sani e leggeri.

Ingredienti per 4 persone:

Procedimento:

Per la preparazione del sandwich, vi consiglio di usare il pane di segale fatto in casa, cotto nello stampo del plum cake, in maniera che quando lo affetterete, otterrete delle fette quadrate che potete tagliare a triangolo.

Iniziate pulendo i funghi, affettateli e passateli in padella a fiamma vivace, con poco olio extravergine d’oliva. Quando i funghi si saranno appassiti, metteteli nel mixer e aggiungete il pepe, un pizzico di paprica, un cucchiaino di salsa di soia, qualche foglia di timo, un filo d’olio e pochissima acqua.

Versate la crema ottenuta in una terrina e lasciatela riposare.

Lavate le zucchine e il peperone e tagliateli a listarelle e tagliate a fette la zucca.

Grigliate le verdure.

Prendete il filone di pane di segale e tagliate delle fette non troppo sottili.

Spalmate le fette di pane con la crema di funghi e posizionate su ciascuna fetta le verdure grigliate, aggiungete quindi l’aceto balsamico, la salsa di soia e il pepe.

Completate con un filo d’olio e del prezzemolo tritato.

Coprite la fetta di pane con un’altra fetta e grigliatelo, infine tagliate il pane in due triangoli per formare un sandwich.

Buon appetito.

Hamburger vegani

Chi non ama gli hamburger? Oggi i giovani, ma anche gli adulti non sanno farne a meno. Anche chi mangia vegano può tranquillamente concedersi uno squisito pranzetto dove leccarsi i baffi. Gli hamburger vegani che vi propongo possono essere preparati con cereali a scelta, ma io ho preferito il riso e la quinoa adatti anche a chi soffre di intolleranza al glutine. La preparazione è molto semplice e gli ingredienti li potete acquistare nei supermercati.

Ingredienti:

  • 230 gr di riso
  • 120 gr di quinoa
  • 2 carote
  • 2 coste di sedano
  • 1 peperone rosso
  • 1 cipolla piccola
  • 200 gr di frutta secca e semi vari fra noci, girasole, mandorle e nocciole
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • salsa di soia q.b.
  • pepe q.b.
  • rosmarino tritato q.b.

Procedimento:

Cuocete il riso e la quinoa in abbondante acqua, quindi passateli nel mixer fino a ottenere un impasto morbido.

Lavate le verdure e tritatele, quindi passatele nel mixer.

Tritate grossolanamente i semi in maniera da sentire la loro croccantezza quando si mangia.

In una scodella capiente, unite i tre impasti e lavorateli con le mani, insaporendoli con la salsa di soia, col pepe, il rosmarino e con poco olio extravergine d’oliva.

Per creare l’hamburger usate un coppapasta oppure formate una pallina e schiacciatela con le mani.

Foderate una teglia con carta forno e disponete tutti gli hamburger e su ciascuno fate colare qualche goccia d’olio e aggiungete altri semi.

Cuocete in forno a 180°C per 30 minuti circa.

Sfornate gli hamburger vegani e serviteli con insalata di stagione.

Tortino vegano di verdure croccanti

Questo secondo piatto vegano che vi propongo lo potete preparare per una cena sfiziosa o portare per una gita fuori porta.

Il tortino vegano di verdure croccanti, ha un sapore davvero fantastico; le patate danno al piatto la cremosità giusta e la loro dolcezza, amalgamandosi con le melanzane, assieme al pomodoro e gli aromi riescono a dare il meglio di loro.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 melanzane lunghe
  • 5 pomodori rossi
  • 800 gr di patate
  • 80 gr di pangrattato
  • 1 mazzetto di basilico fresco
  • 3 spicchi aglio
  • 1 mazzetto di origano
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • pangrattato q.b.

Procedimento:

Sbucciate le patate e tagliatele a fette molto sottili.

Lavate i pomodori e tagliateli verticalmente a fette abbastanza spesse.

Sbucciate le melanzane e privatele della buccia esterna, mettetele a bagno in acqua e sale per 15 minuti, quindi scolatele e asciugatele.

Tritate l’aglio, il basilico e l’origano e conditeli con l’olio extravergine d’oliva.

Preparate una pirofila, ungendola con poco olio.

Disponete le patate nella porifila, aggiungete poco sale e pepe.

Proseguite con le melanzane su cui aggiungete il trito di aromi, quindi i pomodori, il sale e il pepe.

Continuate con gli strati finendo col trito distribuito su tutta la superficie.

Per fare una crosticina piacevole sulla superficie del tortino vegano di verdure, cospargete il pangrattato, il pepe e un filo d’olio evo per finire.

Infornate a 180°C per 20 minuti.

Servite il tortino vegano di verdure ancora caldo.

Cipolle ripiene al Tahin

Le cipolle ripiene al Tahin sono un piatto vegano molto gustoso che potrà essere preparato per una cena leggera o per accompagnare un secondo piatto oppure anche come antipasto.

Le cipolle ripiene al tahin sono molto semplici da preparare e sono ideali per chi mangia vegano, ma anche per coloro che devono fare attenzione alla dieta per motivi di salute. Provatele, vi piaceranno di certo.

Ingredienti:

  • 4 cipolle
  • pepe q.b.
  • pepe in grani q.b.
  • 4 foglie di alloro
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • prezzemolo q.b.

per il tahin:

  • 200 gr di semi di sesamo
  • 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva

per il ripieno:

  • olio di oliva extravergine q.b.
  • 100 gr di zucchine
  • 80 gr di patate
  • 60 gr di carote
  • 130 gr di funghi champignon
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • prezzemolo q.b.

Procedimento:

Preparate il tahin, tostando il sesamo, facendo attenzione a non bruciarlo e aggiungendovi l’olio evo e frullare il tutto. Questo servirà per insaporire le verdure.

Pulite le cipolle, privandole della buccia.

In un tegame per la cottura a vapore, mettete il prezzemolo lavato, il pepe in grani, l’alloro per aromatizzare l’acqua, quindi mettete le cipolle nell’apposito cestello, a cuocere per circa 8 minuti, con il coperchio. Potete, comunque controllare la cottura delle cipolle, controllandone la morbidezza con uno stecchino.

A questo punto, tagliate a metà le cipolle e con un cucchiaio, eliminate la parte interna.

Pulite tutte le verdure, affettatele e tagliatele a dadini della stessa dimensione.

In una padella capiente, mettete l’olio extravergine d’oliva e aggiungete gradualmente tutte le verdure.

Iniziate prima con le cipolle, le patate e le carote, insaporite con sale e pepe e lasciate in cottura, per circa dieci minuti.

Aggiungete poi le zucchine e i funghi e continuate la cottura per altri dieci minuti, infine aggiungete il prezzemolo.

Preparate una teglia e foderatela con la carta forno e disponete le cipolle.

Impastate le verdure con il tahin, quindi riempite le cipolle con il composto ottenuto e aggiungete delle mandorle tritate.

Infornate le cipolle a forno preriscaldato a 200°C per 15 minuti.

Sfornate le cipolle e servitele.

Previous

Dragoncello: proprietà, benefici per la salute, utilizzi e controindicazioni

Next

Dolci e dessert vegani: ricette facili e veloci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Disclaimer
*Le informazioni fornite su filnita.com sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, veterinari, fisioterapisti, etc.).

Potrebbe Interessarti Anche